Nothing is ever Finished

Il Festival, che vede la sua prima edizione nel 2005, Ŕ dedicato alla fotografia, forma d'arte che pi¨ di altre comunica e interpreta la complessitÓ della societÓ contemporanea.
Accanto alle mostre istituzionali, dal 2007 Fotografia Eureopea ha dato spazio anche al Circuito Off, sezione libera e indipendente che nasce dalla spontanea iniziativa delle persone. Il circuito anno dopo anno si Ŕ ampliato, arrivando a coinvolgere tutto il tessuto urbano e trasformandolo, per il periodo di durata del Festival, in una galleria "globale".

L'Accademia delle Belle Arti di Monaco di Baviera ospite di Flag No Flags in occasione di Fotografia Europea 2014 con una mostra personale di Maximilian Wencelides intitolata "Nothing is ever Finished". Con lavori fotografici e installazioni l'artista elabora, oltre alla sua personale idea di infnito, impressioni di viaggio a Venezia e a Reggio Emilia. Nell'esposizione site specific, l'appraente dimensione "infinita" del viaggio è il leitmotiv di tutta l'esposizione: di-vagare, gi.rovagare, perdersi, trovarsi. Le opere esposte coinvolgono il visitatore in un viaggio di scoperta. Nel corso di lunghi viaggi e di-vagazioni che hanno portato l'artista da Monaco fino allo spazio espositivo di San Carlo, sono nate immagini di momenti fugaci che esprimono la dimensione sovra-temporale.


Gallery